Gruppo Italiano di Elettronica e STMicroelectronics annunciano una collaborazione per sviluppare l'insegnamento pratico della progettazione di sistemi elettronici (2)

L'insegnamento dei sistemi elettronici su schede di sviluppo si propone di facilitare la formazione di startup e la progettazione di applicazioni innovative
 
Roma, 14 maggio 2015 – STMicroelectronics, leader globale nei semiconduttori con clienti in tutti i settori applicativi dell’elettronica, e Gruppo Italiano di Elettronica, un'associazione di professionisti del mondo accademico, della ricerca e dell'industria che promuove iniziative finalizzate allo sviluppo del settore dell'elettronica, hanno annunciato una collaborazione per mantenere costantemente aggiornate le conoscenze sulla progettazione dei sistemi elettronici. A questo scopo, ST ha fornito oltre 300 nuovi ambienti di sviluppo destinati a studenti di tutta Italia che frequentino corsi di laurea in Ingegneria Elettronica, da utilizzare come base di apprendimento per la progettazione di sistemi elettronici. L'ambiente di sviluppo comprende un set di schede hardware e kit software basati sui componenti più avanzati di STMicroelectronics. La collaborazione tra Gruppo Italiano di Elettronica e STMicroelectronics, avviata all'inizio del 2015, si sta intensificando grazie ai buoni risultati dei progetti sviluppati sulle schede distribuite finora. Una prima occasione per osservare le nuove applicazioni create sulle schede ST sarà il convegno annuale “Applications in Electronics Pervading Industry, Environment & Society” (abbreviato in APPLEPIES), in programma a Roma il 14 e 15 maggio presso l'Università La Sapienza, a cui parteciperanno i membri dell'associazione specializzati in applicazioni elettroniche.
Il settore delle applicazioni elettroniche sta avendo una crescita esponenziale per effetto dell'Internet of Things, della diffusione pervasiva dell'elettronica nel settore automotive e in altri segmenti, e di processi di sviluppo resi sempre più semplici dagli strumenti moderni, facili da acquistare e da utilizzare. Leader nei microcontrollori a 32 bit che rappresentano il cervello di questi sistemi, così come nella maggior parte dei sensori e attuatori che consentono a questi sistemi di interfacciarsi con il mondo e con i componenti che gestiscono il loro fabbisogno di energia, ST ha assemblato un ecosistema completo e straordinariamente solido per la progettazione dei sistemi embedded.
“L'elettronica ha raggiunto una diffusione pervasiva ed è sempre più integrata negli oggetti della vita quotidiana,” ha dichiarato Alessandro De Gloria (Università di Genova), responsabile dell'area applicativa del Gruppo Elettronica nonché fondatore e coordinatore generale di APPLEPIES. “La potenza dei moderni sistemi elettronici è tale che l'unico limite alle applicazioni risiede nella fantasia di chi le crea. Questo sottolinea l'importanza del ruolo dell'Università come luogo in cui gli studenti possano
non solo apprendere ed esercitarsi con strumenti tecnologici all'avanguardia, ma siano anche stimolati a concepire soluzioni innovative per le sfide provenienti dai diversi settori applicativi, come la sanità, i trasporti, la scuola, il turismo e l’intrattenimento. Il dialogo università-imprese – uno dei temi centrali del congresso APPLEPIES – è un presupposto fondamentale per offrire agli studenti un ambiente idoneo in cui approfondire le proprie conoscenze in queste aree strategiche.”
“Gli studenti di oggi svolgeranno un ruolo decisivo per il futuro dell'industria italiana; offrendo loro un accesso facile e immediato a componenti ST all'avanguardia, attraverso un ambiente sviluppo professionale, vogliamo stimolare il loro interesse nei sistemi elettronici e possibilmente accelerare la transizione dalle idee innovative ai prototipi delle applicazioni,” ha dichiarato Alessandro Cremonesi, Group Vice President e Direttore Generale di ST Central Labs, STMicroelectronics. “Abbiamo constatato che la prototipazione rapida con componenti industriali rappresenta una leva eccellente per mettere alla prova le nuove idee e accelerare la formazione delle startup. Un universo popolato da esperti nella progettazione di sistemi embedded può fungere da efficace trampolino per l'ecosistema di imprese nel settore dell'elettronica che puntiamo a diffondere e sostenere in Italia.”
Oltre alle schede e ai kit di sviluppo software appositamente studiati per abbassare la barriera d'ingresso per gli sviluppatori non professionali, ST metterà a disposizione ulteriori schede ai membri del Gruppo attraverso un distributore autorizzato.
L'Associazione Gruppo Italiano di Elettronica, fondata nel 2011, raccoglie oltre 450 aderenti appartenenti a 36 Dipartimenti di Ingegneria e Centri di Ricerca che operano come accademici e ricercatori nel settore dell'Elettronica. Il Gruppo si struttura in 7 aree di ricerca: Dispositivi Micro e nanoelettronici, Sistemi Integrati, Optoelettronica e Fotonica, Sensori, microsistemi e strumentazione,  Elettronica delle microonde e delle onde millimetriche,  Elettronica di potenza ed applicazioni industriali, Sistemi elettronici ed applicazioni.
 
 
Alcune informazioni su STMicroelectronics
ST è leader globale nel mercato dei semiconduttori al servizio dei clienti attraverso tutto lo spettro delle tecnologie Sense & Power e Automotive e delle soluzioni per l’embedded processing. Dalla gestione e risparmio d'energia alla protezione e sicurezza dei dati, dalle applicazioni per la sanità e benessere della persona agli smart gadget, a casa, in automobile e in ufficio, al lavoro e nel tempo libero, ST è presente dovunque la microelettronica possa apportare un contributo positivo e innovativo alla vita delle persone. Ed è proprio perché ST lavora con passione per ottenere sempre maggiori benefici dalla tecnologia e utilizzarli per migliorare la nostra vita che diciamo che ST sta per life.augmented.
 
Nel 2014 i ricavi netti della Società sono stati pari a 7,40 miliardi di dollari. Per ulteriori informazioni su STMicroelectronics consultare il sito www.st.com.